Case di bambola artigianali in un'esposizione unica in Italia

Doll's Houses: ambienti in miniatura

Il Museo Meina in continuità con la mission di cultural park dedicato alla natura, ospita anche un’esposizione di Doll’s Houses (ambienti in miniatura) curata da Manuela Peviani, la “signora delle case di bambola”. Si tratta di una collezione di unica in Italia con un centinaio di ambienti miniaturizzati realizzati artigianalmente con materiali di riciclo.

Doll's Houses: quick and easy

Le Doll’s Houses sono una forma antica di modellismo miniaturizzato, le cui origini si collocano intorno alla metà del 1500 in Germania, soprattutto a Norimberga, con successiva diffusione in Olanda nel 1600 ed infine in Inghilterra e Stati Uniti nel 1700. La Doll’s House non nasce come giocattolo, ma come prezioso gingillo per le case dei nobili, occasione per mettere in mostra sfarzo e ricchezza

Oggi quest’arte è diffusa soprattutto all’estero. La passione per il “fai da te” della curatrice Manuela Peviani ha sostenuto la ricerca di un modo semplice e meno dispendioso per recuperare il fascino delle vecchie case di bambola artigianali.

Sono state così concepite le Doll’s Houses esposte al Museo Meina, realizzando in genere, al posto di intere case, singoli ambienti, ed utilizzando per la maggior parte elementi di recupero (piccola oggettistica e statuine) o di creazione personale con materiali poveri (tappi e gabbiette da spumante, lavori a maglia e in tessuto), affiancati, in alcuni casi, a singoli altri specificamente acquistati.

Un mondo in miniatura

La mostra presenta oltre 100 ambienti tridimensionali, di dimensioni variabili (da pochi centimetri per i più piccoli, a cm 35 circa per i più grandi) affiancati da una descrizione particolareggiata.

Quella proposta è infatti una selezione di ambienti realizzati con l’intento di ricreare quell’atmosfera un po’ ingenua, a metà fra il serio ed il faceto, fra l’artigianato e il gioco, che si spera possa essere gradita e risvegliare in ciascuno il “fanciullino” che è in noi. Lo staff del Museo e la curatrice sono disponibili per visite guidate.

Fotografie dalla mostra...

Questo sito utilizza i cookie per una migliore esperienza di navigazione. Ne accetti l'uso continuando a navigare o cliccando prosegui . Maggiori informazioni

Informazioni relative ai cookies ai sensi degli artt. 122, coma 1 e 154, comma 1, lett. h) del DLgs. n. 196/2003 e del provvedimento dell’Autorità Garante in data 8 maggio 2014. Il sito del Museo Meina utilizza una tecnologia comunemente denominata "cookies" per gestire il sito web e assicurare le funzionalità che ci si aspetta durante la visita. I cookies sono piccoli file che inviamo al tuo computer e che vengono poi riletti e riconosciuti dai nostri server nei successivi collegamenti. I cookies, mostrandoci la modalità di navigazione dei nostri utenti sul sito, ci forniscono informazioni grazie alle quali possiamo rendere l'esperienza di navigazione più agevole ed efficiente. Usiamo diverse tipologie di cookies cosiddetti “tecnici”, che non permettono alcuna profilazione dell’utente: - Rilevare la sessione. Viene memorizzata una stringa alfanumerica per tenere traccia della navigazione corrente. Questa informazione è possibile che rimanga nel browser dell'utente ma se ne perde il riferimento alla chiusura del programma. Il sito non utilizza cookie verso aziende terze utilizzati per effettuare del direct marketing o pubblicità mirate. Se desideri eliminare i cookies residenti sul tuo computer, segui le indicazioni sul browser del tuo computer cliccando su "Aiuto". Ricorda che cancellando i cookie o disabilitandone l'utilizzo potrebbe compromettere o limitare alcune funzioni di navigazione e consultazione del sito. Altre informazioni: http://www.allaboutcookies.org

Chiudi