Maggio 2018: al Museo Meina con la famiglia

Cosa fare i week-end di maggio con i bambini?
Per rispondere a questa domanda, il Museo Meina propone il cartellone di aperture “PrimaVera storia multimediale” inserito nel progetto Borgo Ideale, con una serie di visite ai percorsi allestiti nel Complesso del parco dello chalet di Villa Faraggiana, particolarmente adatte per tutta la famiglia. Mamme, papà e bambini potranno quindi avventurarsi nelle attività proposte con esperienze 4D, miniature, suggestioni passando un pomeriggio “family friendly” in un grazioso contesto sul Lago Maggiore, a meno di un’ora dalle principali località di Piemonte e Lombardia. 

 

Questi i giorni di apertura: 5 – 6 – 12 – 13 – 19 – 20 -26 – 27 maggio 2018 con accessi dalle ore 16 alle 18. Le giornate del 12 e 13 maggio sono inoltre inserite nel programma nazionale “Kid Pass Days” organizzato dal portale www.kidpass.it. 

Queste le attività proposte

Percorso narrativo “Vox Horti”

Percorso Vox Horti dUn innovativo allestimento multimediale (inedito per modalità di sviluppo nel panorama museale) che, grazie a sorprendenti effetti interattivi coinvolge adulti e bambini in una narrazione sulla nostra “madre terra”. In questo viaggio della durata di 45 minuti nelle sale dello chalet-museo, i visitatori dovranno scoprire i messaggi della natura e assistere alle avventure di una bambina (virtuale)  alle prese con varie prove nel mondo magico del parco per ritrovare il suo nome, tra esseri buffi e personaggi dal passato, enigmi da risolvere e labirinti dai quali uscire. L’allestimento è studiato per coinvolgere a 360° i visitatori: gli ambienti prenderanno vita grazie a particolari scenografie, ologrammi, effetti 4D con grandi videoproiezioni, giochi di luce e suoni. Il percorso propone diverse chiavi di lettura: da quella della fiaba (indicata per i bambini dai 6 anni in su) a quella più scientifica con la presenza di numerose citazioni (nei contenuti e negli aspetti visivi) letterarie, storiche, artistiche, poetiche, (adatte per ragazzi e adulti).

 

Di festa… in festa: ambienti in miniatura

Un’esposizione rara in Italia per quantità e modalità di realizzazione, riguardante una curiosa tradizione, nota più che altro nei paesi germanici e in America dalle origini antiche. Si tratta delle Doll’s houses: graziosi ambienti miniaturizzati, realizzati artigianalmente da Manuela Peviani, la “signora delle case di bambola”.  L’originale mostra, in grado di catturare l’attenzione di adulti e bambini,  propone le stanze di una casa tradizionale e le raffigurazioni 3D di piccole scene ad atmosfera Pasquale, carnevalesca e Natalizia. Ambienti creati ad hoc con materiali di riciclo: ecco che vecchie scatole, tappi, bigiotteria, ornamenti, gingilli, diventano sedie, mobili, letti, librerie rivivono grazie alla loro trasformazione in oggetti creativi.  

L’antro di Arlecchino

Lo chalet-museo, nasconde altre sorprese, oltre a Vox Horti. Sarà infatti possibile entrare nell’antro di Arlecchino, dove l’ologramma della maschera più nota, insieme ad altri personaggi, racconterà in una sorta di teatrino gag e lazzi tipici tipici della Commedia dell’Arte. Dalle simpatiche vicende con il Cavalier Ripafratta a quelle con Pantalone, Balanzone e Colombina, fino alla “fame”, omaggio alle interpretazioni di Arlecchino di Soleri e Fo’. 

 

L’angolo di Bubo Clock

I più piccini potranno, nell’angolo della mascotte del Museo “Bubo Clock”, assistere alla proiezione di cartoni animati educativi realizzati ad hoc, riguardanti la storia del complesso dei Faraggiana e del territorio, divertendosi e apprendendo allo stesso tempo.  Inoltre i bimbi potranno darsi alla creatività, colorando l’originale personaggio e portandone a casa un simpatico ricordo.

Per altre informazioni

Telefonare alla segreteria della Fondazione UniversiCà al numero 0321-231655. Il Museo, sulla Strada Statale 33 al numero civico 21, è dotato di parcheggio interno gratuito fino a esaurimento posti ed è facilmente raggiungibile dalle uscite autostradali di Meina – Arona – Castelletto Sopra Ticino (cliccare qui per indicazioni stradali). Contributo di ingresso: euro 5 a partecipante, omaggio per bambini fino a cinque anni.