Blog

L'essenza dei Faraggiana: un mondo di esplorazioni al Museo Meina

Una famiglia che ha segnato profondamente cultura, mode, vita sociale e politica di un territorio. Sono i Faraggiana, originari di Sarzana (Sp) che lasciarono un’impronta significativa sul Lago Maggiore tra Ottocento e Novecento, consegnando un’eredità materiale e immateriale che ancora oggi testimonia le loro passioni e i loro ideali.

Per conoscere meglio questa famiglia, durante la visita al Museo Meina è proposto un percorso alla scoperta dell’essenza dei Faraggiana che ripropone, tra i racconti degli operatori, le immagini fotografiche, i contributi multimediali e le stesse strutture del parco, tracce di un vissuto che portò benefici al territorio: si veda su tutte  la costruzione della ferrovia che da Arona prosegue fino a Baveno, dovuta al senatore Raffaello Faraggiana.

Uno degli obiettivi dei Faraggiana era la divulgazione: a Meina costruirono la villa, allestendo un vasto parco con singolarità faunistiche e botaniche (vi si trovavano piante esotiche e animali quali scimmie, antilopi, tigri, orsi, lama, dromedari, lemuri). Non solo: fecero costruire uno chalet-museo per ospitare animali tassidermizzati e i reperti provenienti dalle spedizioni di Alessandro e di altri parenti e amici (come Ugo Ferrandi e il senatore Adamoli).

Oggi il compendio è sede del Museo Meina, realizzato e gestito dalla Fondazione UniversiCà, e offre al pubblico una visita completa che affronta diverse tematiche: architettoniche (chalet, serre, ex-lavanderia); naturalistica (parco ed essenze botaniche); multimediale (percorso interattivo in 4D, magic-area); storico (le vicende di una famiglia che è stata protagonista del territorio dalla seconda metà dell’Ottocento alla prima metà del Novecento). 

La visita al Museo Meina grazie a una serie di nuovi contenuti, in perfetta sintonia con la filosofia dei Faraggiana (che introdussero già nel XIX secolo l’uso della fotografia costruendo un laboratorio privato per lo sviluppo e la stampa), diventa quindi una sorta di grande mostra itinerante attraverso i grandi spazi della tenuta e attraverso il racconto delle vicende storiche di cui il luogo è stato testimone. Proprio sul tema, Fondazione UniversiCà ha realizzato una serie di contributi video con la storica Silvana Bartoli, massima esperta delle vicende della famiglia Faraggiana.

 

 

Cosa fare ora?

Altri post dal Blog

Seguici sui social

Iscriviti alla newsletter

facebook Condividi
Twitter Tweet
Follow Invia per mail